• Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • YouTube Channel
Home > Prodotti

Magnetoterapia statica

La nostra ricerca ci ha portato a riscoprire la ancestrale filosofia orientale del Feng Shuj, del Ventoe dell’Acqua, e a fornire una soluzione semplice per poter riposare al sicuro e in armonia con il nostro corpo e l’ambiente intorno a noi.
La moderna necessità di posizionare il letto secondo la planimetria della casa predisposta dal progettista in funzione dello sfruttamento degli spazi abitativi non tiene quasi mai in considerazione né l’orientamento della testata del letto verso il Nord né se il letto è posizionato su zone geopatogene che, a lungo andare, possono provocare scompensi.
Oggigiorno non è più possibile scegliere il terreno su cui costruire la propria casa facendolo selezionare da auspici orientali o rabdomanti come facevano gli antichi cinesi, egizi, mgreci e romani, affindandosi alla percezione extrasensoriale e alla reazione di elementi naturali come un ramo di salice o una polla di acqua e basandosi sull’esperienza della conoscenza astronomica e la direzione in base al sorgere del sole durante il solstizio d'estate.
Se, per esempio, avete un gatto in casa che spesso preferisce dormire in una certa zona del divano o del letto, state pur certi che esattamente in quel punto esiste una fonte nociva di radiazioni geopatogene per l’essere umano. Ancora la scienza non ha dimostrato perché i gatti sono attratti dai nodi di Harmann ma, empiricamente con appositi strumenti, in quel punto viene rilevato un nodo di Hartmann.

Possiamo dimostrare con un semplice rilevatore di onde elettrostatiche tarato a 50 Hertz ( 50 Hertz è la misura che la OMS Organizzazione Mondiale per la Sanità ha stabilito come soglia non nociva per l’organismo umano ) che una stuoia scherma tutte le fonti di energia elettrostatica superiore ai 50 Hertz creando una mini Gabbia di Faraday attorno al corpo che riposa.
(approfondimento Wikipedia Gabbia di Faraday).

Oltre alla schermatura elettrostatica all’interno della stuoia sono posizionate delle bande magnetiche con una potenza che riproduce il campo magnetico terrestre naturale (0,8 Gauss) creando un Nord magnetico dalla parte delle testa . Da millenni i nostri avi avevano capito che dormire con la testa a Nord riequilibra il flusso vitale e migliora le funzioni dell’organismo.
(Approfondimento Wikipedia Gauss)
(Approfondimento Wikipedia Geo magnetismo)
(Approdondimento Treccani Magnetismo)

Anche in questo caso non abbiamo la pretesa di dimostrare scientificamente gli effetti positivi della testa posizionata a Nord ma, empiricamente con una semplice bussola, possiamo dimostrare che effettivamente nella nostra stuoia esiste un campo magnetico che sposta l’ago della bussola sul Nord e quella è la parte dove posizionare la testa.

La nostra linea di prodotti è registrata in banca dati dal Ministero della Salute e il prodotto magnetoterapia statica è fabbricato come indicato dalla direttiva 93/42, nel rispetto del campo magnetico terrestre naturale, con la testa a Nord e con una schermatura contro i campi elettrostatici e le geopatogenie. Le materie prime utilizzate oltre ai tessuti e alle ovatte sono la ferrite per creare il campo magnetico e il reticolo di carbonio per la schermatura. Magnetic Fe + C Ferro e Carbonio: materie prime naturali e compatibili con il nostro corpo visto che sono elementi che ne fanno parte e non possono creare allergie o intolleranze proprio perché sono elementi che ognuno noi porta dentro fin dalla nascita.

Quindi noi non possiamo far scegliere i terreni come facevano gli imperatori o i gran sacerdoti ma possiamo con un semplice prodotto mettervi in grado di riposare tranquilli nel mondo equilibrato del Feng Shuj.
(Approfondimento Wikipedia Feng Shuj)

 

L'osteoporosi
L'osteoporosi è una malattia sistemica dell'apparato scheletrico caratterizzata da una bassa densità minerale ossea e da un deterioramento della microarchitettura del tessuto osseo. Le ossa diventano quindi più fragili e sono esposte ad un maggior rischio di frattura per traumi
anche minimi.

Le fratture costituiscono l'evento clinico più rilevante dell'osteoporosi, anche perché interessano con maggiore frequenza il polso, le vertebre ed il femore.
Nel caso di fratture di femore il ricovero in ospedale è indispensabile e nella maggior parte dei casi è necessario l'intervento chirurgico con inserimento di protesi. I dati epidemiologici dimostrano che solo il 50% dei pazienti rimane autosufficiente dopo una frattura di femore e che la qualità di vita successiva viene comunque compromessa. Le conseguenze delle fratture vertebrali sono meno drammatiche ma, specie se le vertebre fratturate sono due o più, ne possono derivare dolore continuo alla schiena, riduzione della motilità, cifosi (incurvamento in avanti della colonna vertebrale), riduzione della statura, difficoltà respiratorie.

La rilevanza dell'osteoporosi deriva anche dalla sua diffusione: l'incremento della vita media che ha caratterizzato gli ultimi decenni ha fatto salire il numero degli individui a rischio di osteoporosi e quindi di frattura, e la tendenza appare inesorabilmente in aumento.
Secondo i dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), nel 1990 si sono verificate circa 1.700.000 fratture di femore nel mondo; ne sono previste 6.300.000 per il 2050. Questi numeri impongono una sempre maggiore attenzione da parte delle organizzazioni sanitarie per identificare i soggetti a rischio e le terapie più appropriate, ma rendono anche necessaria una attenta partecipazione individuale soprattutto per quanto riguarda le attività di prevenzione.

 

 

 

Garanzia

PHOTO GALLERY
  • Fascia cervicale
    Fascia renale
    Fascia viso
    Ginocchiera, spalliera
    magnetic-fe+c
  • Stuoia
Richiedi informazioni