• Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • YouTube Channel

Tessuti e materiali antiacaro

L'acaro della polvere è un piccolo animaletto di dimensioni tali (compreso tra 200 e 400 micron) da essere visibile solo al microscopio elettronico. È considerato uno degli esseri viventi più antichi della terra ed il suo habitat naturale è molto variegato e comprende le piante, i fiori, gli animali (compreso anche l'uomo), il terreno, le zone umide e gli ambienti domestici. È soprattutto in quest' ultima sede che si hanno le maggiori concentrazioni di questo parassita, in quanto qui trova più facilmente le condizioni ideali di sviluppo e proliferazione, ovvero: temperatura superiore ai 23 C°, umidità elevata compresa tra il 60 e l'80%, assenza di raggi solari diretti (gli acari sono fotofobici). Gli acari vivono prevalentemente nei materassi, guanciali, coperte, divani, tappeti, moquettes e peluches, e rappresentano una della cause principali di allergia respiratoria.

Caratteristiche
La vita media di un acaro varia dai 2 ai 4 mesi durante i quali le femmine adulte possono deporre dalle 60 alle 100 uova. Si riproducono, pertanto, con estrema rapidità ed in grande numero. Gli acari si nutrono di funghi, muffe, batteri, scaglie di pelle umana, resti di capelli, frammenti di insetti, pollini, eccetera: per tale ragione trovano un ambiente ideale nei letti.
Hanno un apparato digerente complesso dal quale espellono gli escrementi (allergeni) che sono la principale causa di allergie respiratorie. La dimensione di queste secrezioni infatti non supera i 40 micron e può essere quindi facilmente inalata in profondità nel naso e nei polmoni scatenando così la reazione allergica.

Prevenzione
La migliore azione preventiva nella lotta contro l'acaro della polvere è sicuramente la profilassi ambientale. Un soggetto allergico può assistere anche al completo fallimento di tutte le cure farmacologiche esistenti se non vive in un salubre ambiente domestico.

Una particolare attenzione va rivolta al materasso e a tutto il corredo tessile per l'arredamento della camera da letto. È opportuno usare materassi di lattice o poliuretano, invece di quelli a molle. Il rivestimento e l'imbottitura del materasso devono essere realizzati in materiali anti-acaro opportunamente testati. Sono da preferire materassi e guanciali totalmente sfoderabili, in modo da poter effettuare una pulizia più approfondita quando possibile, rispetto a quella quotidiana. Occorre anche ricordare di esporre ogni tanto sia i materassi che i copriletto e la biancheria all'aria aperta e ai raggi diretti del sole.

PHOTO GALLERY
  • acaro_1
    acaro_2